Storiella…

Sono un grandissimo appassionato di leggende metropolitane, da quelle alimentari (ve la ricordate quella sulla Nutella arricchita di grasso di foca?) a quelle più o meno serie. Oggi voglio porre all’attenzione pubblica una delle leggende più esilaranti, ma seriose che esistano: quella sui Puffi!
Spero che i genitori fra di voi continuino comunque a far vedere questo ingenuo cartone alla propria prole…e spero che nessun esponente del governo italiano legga la mia opinione…o i Puffi cesseranno di esistere…

PREMESSA: Questo è un saggio, un’esposizione di una leggenda metropolitana…perciò mi esprimerò in modo da sembrare un sostenitore convinto della leggenda (ma ne sono un oppositore feroce :-P!)…non ho nessuna intenzione di smontare una leggenda..però mi piacerebbe che la smontaste voi nei commenti!! :-P!

PUFFI: E’ il 1958 e il disegnatore belga Peyo (Pierre Cuillford 1928-1992) crea quello che sarà uno dei fenomeni mediatici degli anni 80. Il target della sua creazione erano i bambini occidentali tra i 5 e i 13 anni. Cosa erano (e sono) i puffi?? Oddio, il cartone (per gli ignoranti) narra le vicende di piccoli abitanti di un villaggio di case-funghi, gli esserini sono di colore blu chiaro e fanno tutti riferimento a una figura centrale: il mitico Grande Puffo.

LA LEGGENDA: I Puffi non sono un cartone normale. La loro creazione è dovuta all’azione dell’Intelligence Russa. Durante la guerra fredda e negli anni 80 emergevano infatti le pecche dell’unione sovietica (negli anni 80 i sessantottini erano perduti essendo diventati genitori)….perchè non provare a insediare le menti dei futuri uomini occidentali con un cartone ricco di messaggi subliminali di orientamento socialista? E così furono fatti distribuire a tutti i palinsesti mondiali gli innocenti Puffi…l’asso nella manica dell’Armata Rossa!

LE TESI A SOSTEGNO
1) GRANDEPUFFO: E’ il grande capo, l’idolo, il duce supremo. Il suo potere è incontestabile e con esso Grande Puffo gestisce la vita sociale ed economica del villaggio. Chi gli si oppone (Quatrocchi) viene malmenato senza pietà. Ma adesso osservatelo da vicino…non assomiglia a Karl Marx??
2) GLI INDIVIDUI: Sono tutti relativamente giovani, non hanno posizioni sociali, non ci sono distinzioni tra sessi…siamo al cospetto di una bieca società ugualitaria. Ma analizziamone qualcuno..
QUATTROCCHI: E’ il contestatore, si oppone alle decisioni di Grandepuffo e se il vecchio dovesse venire a mancare sarebbe sicuramente il sucessore naturale per l’attitudine al comando…Un momento ma non aveva gli occhiali anche Lev Davidovic Trockij? In una puntata viene addirittura allontanato pure lui…vuoi vedere che Grandepuffo è stalinista?
PUFFETTA: E’ l’unica donna. Se i puffi si riproducono..beh allora lei deve essere per forza a disposizione di tutti. Essa è il simbolo della rottura della famiglia patriarcale e della condivisione totale delle "risorse".
FORZUTO: Il braccio armato di Grandepuffo!
VANITOSO: Da come si comporta è sicuramente omosessuale!!! Ma è accettato da tutti come nulla fosse..altro sinonimo di totale ugualianza sociale e sessuale.
3) IL TITOLO: A parte in Italia, il nome della serie a cartoni animati è sempre stato qualcosa di simile all’originale (Schtroumpfs): Smurfenin, Smurfen, Smurfies…fino all’inquietante inglese SMURF! Perchè inquietante??? Ma siete proprio lenti eh! SMURF è molto probabilmente la sigla di SOCIALIST MEN UNDER RED FATHER…facile no?
4) IL LINGUAGGIO: Avete notato che i puffi hanno il nome del mestiere che fanno e non un nome assegnato alla nascita (a meno che non assegnino il mestiere alla nascita)? E avete notato che gli apellativi che usano sono del tipo puffo inventore..puffo poeta…puffo golosone..PUFFO=COMPAGNO!! E poi perchè sostituiscono la parola puffo con altre parole(PUFFBACCHE, PUFFARE..)?
5) LA CANZONCINA: La la lalala la lalalaaaa….Secondo molti studiosi non è altro che l’inno URSS camuffato…fateci caso la prossima volta!
E poi lo sanno tutti che i lavoratori dell’Unione Sovietica cantavano.
6) IL VILLAGGIO: Le costruzioni sono popolari, gli interni scarni sono opposti agli esterni sgargianti, le case sono disposte in modo che nessuna abbia una posizione di rilievo.
7) I NEMICI: Gargamella vuole trasformare i Puffi in oro…devo esplicitare che è una parodia del capitalismo? Egli è povero culturalmente (crede nella magia) e lo scontro tra lui e i Puffi dimostra sempre la superiorità di questi ultimi. Birba è il gatto di Gargamella e si mangerebbe volentieri qualche Puffo…sapevate che il nome originale del gatto era ebreo (Azreal)? Stalin diceva sempre che gli ebrei erano un pericolo…
8) L’ECONOMIA: E’ Grandepuffo che stabilisce che cosa serve, in che quantità e quando deve essere prodotto o raccolto…La conformazione del villaggio sotto il punto di vista economico perciò è quella di un Kolchoz sovietico. I Puffi producono tutti insieme e il risultato viene ridistribuito equalmente…anche chi produce meno di altri viene trattato allo stesso modo. Non esiste il libero scambio, il mercato, la moneta.
A questo punto la tesi è completa…confessate…vi ho convinto eh!?! 😉

MA DI CHI E’ LA COLPA: Sicuramente dietro a tutte queste manovre c’è un solo colpevole: il KGB. La sua arma migliore era la disinformazione di massa (come nel caso degli ebrei sotto Stalin).
E in chiaro stile KGB, per evitare coinvolgimenti diretti, la pianificazione diretta dell’operazione "lavaggio del cervello ai bambini occidentali" sarebbe stata incaricata a un terzo, il disegnatore Peyo! Potrebbe essere una cosa stupida, ma durante la guerra fredda tutto era possibile.

CONCLUSIONE DELLA LEGGENDA: Avete notato che negli ultimi decenni la maggioranza degli addolescenti e dei giovani occidentali è dichiaratamente schierata a sinistra o all’estrema sinistra? Ovvio..hanno visto i Puffi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

24 risposte a Storiella…

  1. Felice ha detto:

    questa cosa sui puffi già la sapevo… bhè, tutto è possibile, ma certe cose potrebbero essere casualità! d\’altra parte il disegnatore, nonkè ideatore dei puffi era un uomo dell\’est, credo, quindi magari la società da lui disegnata è solo un riflesso della società ke lo attorniava, riportata su dei piccoli omini blu! certo molte cose coincidono e sarebbe bello sapere la verità a riguardo! di sicuro nn vieterei a bimbi di vedere i puffi, xkè i bambini continuerebbero a vederlo come ho fatto io e come abbiamo fatto tutti, senza vedere nessuno schieramento, ideale etc… xò ki sa…. il dubbio si fa sentire… puffy scarosky scafosky!!! dasvidania!!!

  2. Alessandra ha detto:

    GrandePuffo indossava una bella tutina rossa, questo ti è sfuggito.Puffetta era l\’unica donna, l\’aveva creata Gargamella non ricordo come, per uno dei suoi perfidi piani contro i puffi.Non conoscevo questa leggenda, è interessante però, avevo sentito di Pollon e la sua polvere magica, ma non dei puffi, non saprei cmq che ensare al riguardo, tutto può essere.Io li vedevo quei ricchionazzi da piccola, ma non è che li trovassi eccezziunali.Pollon faceva molto ridere però, sarà perchè era tutta fatta!Perchè non ci parli della piccola dea?ciaoale

  3. Stellabrilla ha detto:

    "Sembra talco ma non èSeve a darti l\’allegria!Se la mangi ho la respiri Ti da subito l\’allegria!CoroCoro Pollon!"

  4. marta ha detto:

    io ho sempre preferito gli Snorkies….loro che mi simboleggiano?;-)

  5. IVAN ha detto:

    Queste non le conoscevo.Ieri al gol di Adriano son saltato sulla sedia e gridavo "GODO, GODO IO GODO".

  6. Lorena ha detto:

    no guarda fabri sul serio..ci siamo messe paura..ma a te ti è mai capitato????ps..cmq..non sapevo la "leggenda" dei puffi..però penso in primis che lo farò vedere a mio figlio tanto per l\’età in cui si vedono i puffi non penso che abbia ancora studiato quel periodo storico..oooo aspè ma la riforma moratti???e poi anche se non dovesse vederli a quell\’età..ti dico che io non c\’ho mai visto nulla di male..e non ho mai fatto riferimento a tutto quello..però se accettiamo qst sai quante cose hanno un altro significato??? peter pan..pan è una figura demoniaca..è cattiva..ma a voi sembra????bacini..

  7. *°Piccola stella°* ha detto:

    grazie mille x essere passwato….e vero sn stuopende quelle parole…..!!!

  8. fRa& lElE ha detto:

    ho visto che sei passato dal mio blog e pure hai commentato da me sul fatto che sono lesbica.bene,non so cosa ti aspetti come risposta ma semplicemente io ho scritto che sono così perche voglio vedere che cosa mi dice la gente,e non che me ne freghi al massimo l\’opinione che hanno su di me,però mi piacerebbe saperlo.inoltre quello che scrivo penso siano affari miei e se scrivo sotto professione "sono lesbica" ci sarà un motivo e tu non hai il diritto di venirmi a dire che magari quello che scrivo è osceno,perche io non lo trovo così.ciao.francesca

  9. Felice ha detto:

    dal rikkione si è passati al "teso"…tu e gianni mò mi state rompendo… giocate pure quanto vi pare! odiosi!!!!

  10. Lorena ha detto:

    scusa fabri ma poi c\’era anche una puffetta piccolina con le trecine..no?…cmq..mi sto informando per tutte gli altri cartoni nelle quali sono camuffate storie..baciiiii

  11. Alessandro ha detto:

    Non la conoscevo sta leggenda sui puffi…spero sia vera:-)Questo significa però che le prox generazioni di giovani saranno tutti controllati dal pensiero asiatico,visto che la maggior parte dei cartoni ormai viene dal giappone o cina…ciao

  12. Peppe ha detto:

    we bibi il tuo commento è stato mooolto esaustivo e rimango dell\’idea ke tu nn hai 1 cazzo da fare dalla mattina alla sera (x lasciare 1 commento cosi tempestivamente!!!)poi quello ke mi ha colpito di + e ke hai messo tra virgolette <preparare> e nn <il terreno>….persolamente avrai fatto il contrario a meno ke tu nn ami guardare i film steso nel giardino di casa tua( si lo so ke nn ce l\’hai ma riusciresti a scroccare anke quello)Notte A presto

  13. Piero ha detto:

    Ciao grazie di avermelo detto ero decisamente curioso, ne approfitto per farti i complimenti anche per il tuo blog… un saluto ed un augurio di buon natale Piero

  14. Lucia ha detto:

    e qui mi fermo a pensare…Ehm…ehm…Ehm…ehm…ehm…Ehm…………………………………………………ed adesso me ne vado…Ciao ^____^

  15. Claudia ha detto:

    E adesso che sai ( e di cui hai gentilmente reso partecipi noi altri) che "dietro" un ingenuo cartone animato si cela "sto poco"…beh adesso che fai? nn mi reputo poco curiosa nè fuggo dallo scoprire i perchè di tutto e tutti… ma in fin dei conti a che porta questa ricerca delle cause, origini di ciò che ci circonda?! Soprattutto se si tratta dei PUFFIIIIII…nn potevi lasciare almeno su quello l\’"illusione" della pura e semplice banalità, inconsistenza di quegli affarini azzurri, che poi in fin dei conti non facevano pr male a nessuno?? ;-)Baciuzzi

  16. Emma ha detto:

    AHAHAHAH io si la sapevo…Come tutte quelle stronzate sulla lettura del signore degli anelli in chiave fascista… Perchè non inserisci pure quella? 😀

  17. Emma ha detto:

    Mmm… Bibi hai ragione, il fatto che quel post così esplicito non se lo sia filato nessuno ha dato da pensare anche a me. Ne ho imputato la causa alla oggettiva assenza di contenuti da poter e commentare e criticare. Insomma, le clip di Diddle sbrilluccicante non ispirano sentimenti di nessuna sorta… Dunque, concordo con te. Ma forse se potessimo spedirla su un\’isola deserta con il suo pc e privarla anche del gusto di ricevere ospiti sul suo bolg…Sarebbe ancora più sadico!

  18. Maui ha detto:

    Ma come?! "noi puffi siam così, allegri e tutti blu!!" I comunisti non sono mai stati allegri!! Erano deprivati e tristi, poveri, al freddo…brrr…col freddo che fa mi sento anch\’io un po\’ comunista!!

  19. Maui ha detto:

    ah…dimenticavo…grande ale che ha citato il mio cartone preferito, anzi il MIO cartone e basta…ebbene sì…mi avete sgamato…cavolo…sono io l\’autrice di POLLON!!!

  20. Eliana ha detto:

    mah…. Eliana

  21. Ilenia ha detto:

    grande!

  22. virtuale ha detto:

    BEATA PUFFETTA!!ecco xche\’ era il mio idolo!!!pero\’ adoro anche POLLON…!!sembra che lei invece fosse legata ad una losca storia di droga!::)bacio APEREGINA

  23. - LuDoViCa - ha detto:

    Ecco perchè mio padre da bravo sindacalista mi faceva adirittura le videocassette con le registrazioni delle puntate dei Puffi…si spiegano molte cose…mmm…

  24. Elena ha detto:

    Interessante interpretazione dei puffi…davvero interessante…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...