…*noi che (ennesima puntata)

Va’ abbastanza di moda ricordare con questi simpatici giochetti, gli anni della nostra infanzia!
Beh, mi va’ di condividere con coi quest’ultima mail che circola e che in giorni come questi, in cui il calcio sembra davvero fare schifo, ci aiuta a ricordare quello che in realtà dovrebbe rappresentare!
EVVIVA LA RETORICA!
VOMITO!!!!

CMQ…

* noi che…finivamo in fretta i compiti per andare a giocare a pallone sotto casa
* noi che…costretti alla regola di "portieri volanti" o " chi si trova para"
* noi che…"portieri volanti" e…"segnare da oltre centrocampo vale?" – Vale…vale tutto!
* noi che…quando si facevano le squadre, se venivamo scelti per primi ci sentivamo davvero i più bravi, i più importanti
* noi che…l’ultimo che veniva scelto era sicuramente destinato ad andare in porta
* noi che…avevamo sempre un soprannome possibilmente infamante ma nessuno si offendeva
* noi che…chi arriva prima a dieci ha vinto
* noi che…mentre facevamo finta di non sentire il richiamo della mamma quando incombevano le tenebre, c’era sempre qualcuno che diceva: "chi segna l’ultimo vince" incurante del punteggio che magari era in quel momento 32 a 1
* noi che…abbiamo vissuto con terrore l’epoca delle "Espadrillas" con le quali ai piedi non si poteva giocare a pallone
* noi che…se avevamo ai piedi le Adidas Tampico ci sentivamo piu’ forti di Pele’
* noi che…invece avevamo ai piedi le Tepa Sport
* noi che…il pallone di cuoio sapevano come era fatto perché lo vedevamo in Tv esclusivamente ad esagoni bianchi e neri
* noi che…capivano il senso della seconda maglia quando in Tv bianco e nero mandavano le immagini del derby Milan-Inter
* noi che…o il SUPER TELE (in mancanza d’altro) o l’ELITE (lo standard) o il TANGO DIRCEU se andava di lusso o nei giorni di festa
* noi che… non potevamo sederci sul pallone altrimenti diventava ovale
* noi che…il proprietario del pallone giocava sempre anche se era una schiappa e non andava nemmeno in porta
* noi che…anche senza la traversa non avevamo bisogno della moviola per capire se era goal. "Goal o rigore" metteva sempre tutti d’accordo
* noi che…al terzo corner è rigore
* noi che…"rigore seguito da goal è goal"
* noi che…"siete dispari posso giocare?" – "Eh non lo so, il pallone non e’ mio (nel caso in cui il pretendente fosse uno scarso)!"
* noi che…"mi fate entrare?" – "Si basta che ne trovi un altro sennò siamo dispari"
* noi che…riconoscevamo i calciatori anche se sulla maglietta non c’era scritto il nome
* noi che…"Una vita da mediano" (Oriali-Ligabue) era già una filosofia di vita
* noi che…il n 1 era il portiere, il n2 ed il n 3 i terzini destro e sinistro, il n 4 il mediano di spinta, il n 5 lo stopper, il n 6 il libero, il n 7 l’ ala destra, il n 8 una mezzala , il n 9 il centravanti, il n 11 l’altra punta possibilmente mancina, il n 10 la mezzala con la fascia di capitano perchè era inevitabilmente il piu’ bravo
* noi che…perché un giocatore entrasse in nazionale doveva fare una trafila di 2/3 anni ad alto livello
* noi che…gli stranieri al massimo 2 per squadra e li conoscevamo tutti
* noi che…dormivamo con le figurine Panini sotto il cuscino
* noi che…quando aprivamo le bustine intonse pregavamo per non trovare triplone o quadriplone PILONI; il secondo mitico portiere della Juve che non aveva mai giocato una partita per colpa di ZOFF
* noi che…avevamo in simpatia Van de Korput per il nome e Bruscolotti perché sembrava più vecchio di nostro padre
* noi che…il calcio in Tv lo guardavamo solo la Domenica ed il Mercoledì
* noi che…il sabato mattina eravamo terribilmente stanchi perché la sera prima avevamo visto Cesare Cadeo dopo Premiatissima
* noi che…la Domenica alle 19,30 vedevamo un tempo di una partita di calcio
* noi che…vivevamo in attesa di 90° minuto e ci sentivamo protetti dalle figure paterne di Paolo Valenti, Necco da Napoli, Bubba da Genova, Giannini da Firenze, Vasino da Milano, Castellotti da Torino, Pasini da Bologna, Tonino Carino da Ascoli, Strippoli "riporto" da Bari o Lecce
* noi che…la Stock di Trieste è lieta di presentarvi…papapà…papapà …..papapapaaaaaa…paparapà
* noi che…Ciotti :…"scusa Ameri,scusa Ameri….clamoroso al Cibali" (che nella nostra fantasia era piu’ famoso di Catania)
* noi che…"tutta la squadra dell’ Internazionale retrocede a protezione dei 16 metri" (sempre Ciotti)
* noi che…ci ricordiamo i festeggiamenti del n. 1.000 della Domenica Sportiva
* noi che…alla DS potevamo vedere i servizi della serie A, i goal della serie B, il Gran Premio, Tennis. Basket e la Pallavolo senza doverci sorbire ore di chiacchiere per vedere 4 goal
* noi che…Galeazzi l’abbiamo visto magro
* noi che…"il piede proletario di Franco Baresi" (Beppe Viola)
"Maradona ha mano cucita sotto il piede sinistro" (Gianni Brera)
* noi che…andavamo all’amica del cuore di quella che ci piaceva e le chiedevamo: "Dici a Maria se si vuole mettere con me?" Il giorno dopo tornava e la risposta era sempre la stessa: "Ha detto che ci deve pensare…"
* noi che…Maria ancora ci stà pensando!
* noi che…agli appuntamenti c’eravamo sempre tutti, anche senza telefonini
* noi che…oggi viviamo lontani, ma quando usciamo di casa e giriamo l’angolo speriamo sempre di incontrarci con il pallone in una busta di plastica
* noi che…oggi sorridiamo quando in Tv si inventano i più incredibili sondaggi tipo: "chi è stato il piu’ forte giocatore di tutti i tempi: Pele’ o Maradona?" senza considerare che di Pele’ abbiamo visto sempre gli stessi 4/5 goal
* noi che…se incontriamo per strada Biscardi vorremmo investirlo

* Voi che… questo giocattolo ce lo avete rotto… brutti bastardi!

Image Hosted by ImageShack.us

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

8 risposte a …*noi che (ennesima puntata)

  1. Maurizio ha detto:

    Caspita..queste sn parole dure…ma del resto in questi momenti tristi, nn ci resta ke riflettere.
    cmq complimenti x esserti ricordato tutte queste cose.

  2. Maui ha detto:

    Noi che….ai tempi di cui parli ce li avevamo ancora tutti, gli amici….

  3. alessandra ha detto:

    Avevano parlato a lungo di passione e spiritualità. E avevano toccato il fondo della loro provvisorietà. Lei disse sta arrivando il giorno, chiudi la finestra o il mattino ci scoprirà. E lui sentì crollare il mondo, sentì che il tempo gli remava contro, schiacciò la testa sul cuscino, per non sentire il rumore di fondo della città. Una tempesta d\’estate lascia sabbia e calore. E pezzi di conversazione nell\’aria e ancora voglia d\’amore. Lei chiese la parola d\’ordine, il codice d\’ingresso al suo dolore. Lui disse "Non adesso, ne abbiamo già discusso troppo spesso, aiutami piuttosto a far presto, il mio volo lo sai partirà tra poco più di due ore. Sentì suonare il telefono nella stanza gelata e si svegliò di colpo e capì di averla solo sognata. Si domandò con chi fosse e pensò "E\’ acqua passata". E smise di cercare risposte, sentì che arrivava la tosse, si alzò per aprire le imposte, ma fuori la notte sembrava appena iniziata. Due buoni compagni di viaggio non dovrebbero lasciarsi mai. Potranno scegliere imbarchi diversi, saranno sempre due marinai. Lei disse misteriosamente "Sarà sempre tardi per me quando ritornerai". E lui buttò un soldino nel mare, lei lo guardò galleggiare, si dissero "Ciao!" per le scale e la luce dell\’alba da fuori sembrò evaporare.
     
     
    E tu sai sempre farmi scoprire canzoni bellissime!!!!!

  4. TaMaRa ha detto:

    Ci vorrebbero più tifosi come Bibi,questo mi sento di dire.

  5. Peppe ha detto:

    Nemmeno i miei avevano i telefonini e al posto del super tele c\’era il super santos che lo stesso si faceva ovale, non avevamo le adidas ma le superga blu perchè quelle beige si sporcavano, noi non avevamo tutta questa violenza in corpo e nemmeno voi…
     
    chissà cosa scriveranno domani, i bambini di oggi…
     
     
     
    Nightfly

  6. alessandra ha detto:

    Carissimo. Ho scoperto il segreto della felicità: ti leggo e mi si allegereisce il cuoricino! Grazie ragazzuolo…è stato un periodo duro quello senza i tuoi commentuzzi! Un bacione

  7. E l e и α • ha detto:

    Ciao!
    Arrivo da Alessandra, ho letto il tuo commento nel suo post.
    ..ma come qui si parla …di CALCIO?!??!??!?
    Mi parevi moolto piu interessante nel suo spaces…..
    Ehehehheheh
    Scherzo, tornerò..promesso!!!Magri parliamo di basket! :-)))))
    Ciaoooo
    _______Elena**
     

  8. E l e и α • ha detto:

    …Umh…caspita!!!
    Quante cose interessanti su questo blog!
    Guarda che nn sto cercando di rimediare, lo penso davvero!!! Hihihihi….
    Ho letto tutti i tuoi Se fossi…. e tutti  i tuoi viaggi!
    A proposito mi aiuti???
    ho visto che sei stato a Copenhagen……io andrò a Capodanno.
    E poi volevo assolutamente dirti che vedendo Ratatuille anche io ho pensato di tornare a Parigi
    E poi ho pensato ad un gustosissimo tagliere di formaggi ..magari accompagnati da una buona marmellata…ai fichi che dici?!!?!
    E poi, beh con il bicchiere di vino…sfondi una porta aperta… adoro il BUON vino!!!!!! (meglissssssimo ROSSO) ;-DD
    Bene bene
    A prestoooooooo
    ___Elena**
     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...