SMS… (il film)

Ieri sono andato al cinema!
Ho visto "SMS" di Vincenzo Salemme!
Come sempre mi lascio prendere un po’ troppo da un certo tipo di film!
E persino una commediola abbastanza scontata (per quanto, va’ dato merito, girata ed interpretata molto bene) ha scatenato in me dubbi e domande su un agromento classico… direi "da ombrellone": IL TRADIMENTO!

Si tradisce… non nascondiamoci dietro un dito; il mondo intero tradisce!
Non parlo di tradimenti di ideali, di amici, di valori… no no! Parlo delle belle vecchie e care "corna".
Mi chiedevo se, secondo voi, ci fosse una predisposizione al tradimento (o anche, perchè no, all’essere traditi) oppure sia solo frutto di circostanze in cui ci si viene a trovare!?
E poi, perchè un fenomeno così diffuso (si parla del 50% delle persone… della serie: "se non sei tu, è il tuo partner") è tenuto tanto nascosto!
Forse è perchè veniamo educati a dei valori differenti!
Ma da chi poi? Da chi probabilmente è incappato negli stessi nostri errori!?!? Bah!
E’ come se nella maggior parte dei casi, tuo padre e tua madre, facessero di tutto per fare di te una persona leale, onesta, sincera, altruista e coraggiosa, in un mondo fatto, in maggioranza, di gente sleale, disonesta, bugiarda, egoista e vigliacca!
E ne saranno anche fieri…

Image Hosted by ImageShack.us

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

12 risposte a SMS… (il film)

  1. IVAN ha detto:

    Ma una domanda, ma a voi napoletani Salemme fa ridere? Rimane uno dei miei misteri, così come Brignano per i romani o tutto il bagaglino, mah…

  2. MoOrO ha detto:

    ahahah,sagace Ivan!
    x quanto attiene al tradimento nn so da che dipenda…fatto sta che anke provandoci non sono mai riuscito a tradire…è + forte di me…mah!

  3. Aurosa ha detto:

    Nel tradimento l\’educazione al valore non c\’entra…puoi aver ricevuto un\’educazione bigotta e confessionale e tradire come un ossesso/a presa da qualche raptus strano dovuto ad un\’educazione opprimente,puoi essere stato educato da due genitori hippy vecchio stampo che inneggiano all\’amore libero,a scambi di coppie,a rotolarsi nei prati e diventare una specie di sessofobico,dipende dai casi,ovviamente quelli che ho tratto sono due eccessi,ma comunque a mio avviso la voglia di tradire non dipende con che regole etiche sei stato cresciuto,ma da quelle tue interiori e sopratutto dipende da un\’altra cosa,l\’istinto che a volte è ingovernabile assieme ad una congruente dose di chimica(non parlo di erba Mauro) e di autovolontà..Insomma sta pippa per dire..che se ami ami nn guardi nessun altro nemmeno brad pitt o Monica Bellucci..se sei un minimo insicuro/a o stanco/a del tuo rapporto inizi a guardarti intorno senza nemmeno accorgertene..appunto per istinto…So…W L\’aMour:D

  4. Emma ha detto:

    Bibì, stavo scrivendo la mia opinione ma mi sono accorta che ci possono essere tante sfumature nelle motivazioni che spingono aun tradimento… Io non l\’ho mai fatto perchè il rispetto dell\’altra persona è sempre venuto al primo posto.
    Sono stata tradita e la motivazione addotta è stata: "Perché ho pensato che fosse una sensazione da provare" (…)
    Chissà cosa passa nella testa delle persone che tradiscono, non lo so… Egoismo, mancanza di rispetto, leggerezza?
     

  5. francescaromana ha detto:

    il tradimento… bell\’argomento.
    se consideriamo il fatto che, in fin dei conti, gli esseri umani non sono altro che degli animali che sanno stare un po\’ più dritti e che sono tanto scemi da distruggere l\’unico mondo (per il momento) che possa dare loro sostentamento, vien da sè comprendere che il tradimento rientri a pieno titolo nella natura stessa di questo essere così strano.
    certo, l\’uomo ci mette anche la testa.. mica è puro istinto!!!
    peggio: metterci la testa, in un\’epoca di iperstimolazione, non significa riflettere sulle cose, bensì ricercare sensazioni forti. e cos\’è più indicato in questi anni di mordi e fuggi, di successi facili e carriere fulminanti? be\’: o scotenno una ragazza, che è taaanto di moda, o magari faccio le corna, che pure è di moda. e magari finisce anche che me ne vada in tv a parlare con la de filippi per fare pace con lei che, non so se per la rabbia, per i riflettori o perchè con me ho portato brad pit… ma cmq si scioglie in lacrime e mi perdona.
    il tradimento è naturale.
    certo è più naturale che tradisca un uomo, xchè la femmina è femmina e si deve stare!!!
    sta di fatto che, personalmente, credo ci sia una certa propensione al tradimento. non in forma genetica, ma derivante dall\’escursus personale. ed escludiamo anche l\’educazione xchè è normale che i tuoi genitori cerchino di trasmetterti sani principi… contrariamente sono dei deviati prima loro. c\’è un\’altra condizione, che è la normalità ormai. oggi i valori, i principi, non vengono insegnati. e c\’è da chiedersi se esitano ancora…
    posso gridare al mondo intero di essere fortunata! non solo perchè ho due gambe che mi permettono di correre e di sentire la trama della sabbia, perchè ho le mani che mi permettono di toccare chi mi è accanto, perchè ci vedo, sento e vivo…ma perchè CREDO!!! perchè mi fido ancora ( e lo prendo anche il culo!). perchè su questa terra che gira al contrario io ci sono sul serio e non mi lascio trasportare dalle correnti inquinate.
    il tradimento è l\’ultimo dei miei pensieri, nonostante abbia buoni occhi e curiosità da vendere.
    lasciar libera la fantasia allenta le tensioni,
    allentare il pantalone no!!!
    g.
     

  6. Marea ha detto:

    Mhà credo che come per ogni cosa esistano mille fattori che portano al tradimento, c\’è chi lo pratica e poi si pente, chi tradisce per vendetta, chi è traditore incallito e chi ha il princio del rispetto ben inculcato in mente e anche volendo non riesce! Penso che ci siano fatto ri geneti e ambientali che influiscano su tutto!
    In ogni caso preferisco non sapere, visto che occhio non vede cuore non duole, non potrei mai perdonare una cosa del genere…come dice un amico: "la fiducia è come la verginità una volta persa non si torna indietro!".
    Ciuuu

  7. Marea ha detto:

    Mhà credo che come per ogni cosa esistano mille fattori che portano al tradimento, c\’è chi lo pratica e poi si pente, chi tradisce per vendetta, chi è traditore incallito e chi ha il princio del rispetto ben inculcato in mente e anche volendo non riesce! Penso che ci siano fatto ri geneti e ambientali che influiscano su tutto!
    In ogni caso preferisco non sapere, visto che occhio non vede cuore non duole, non potrei mai perdonare una cosa del genere…come dice un amico: "la fiducia è come la verginità una volta persa non si torna indietro!".
    Ciuuu

  8. Felice ha detto:

    Partendo dal presupposto ke l\’uomo è un animale sì, ma monogamo, potremmo dire che per assurdo il tradimento non dovrebbe esistere, almeno in linea ideale. Ma, essendo l\’uomo l\’animale che ha più capacità comunicative rispetto al resto della fauna e dato che quotidianamente ha la possibilità di conoscere decine di persone anche del sesso opposto, viene normale da rispondersi che ha molte più possibilità di accoppiarsi, nel corso della vita, rispetto ad altre specie animali.
    Alla base di tutto vi è senza dubbio la società, l\’educazione, la religione. Secoli di storia ci insegnano che il tradimento porta quasi inevitabilmente, alla sofferenza di una persona (cornuta) e parrebbe strano volere il male di qualcuno con un gesto che l\’uomo potrebbe tranquillamente controllare. Non venite a dire che ci sono casi in cui è incontrollabile fare una determinata cosa e cornificare qualcuno, perchè allora state dicendo una grossa vaccata. Magari rimane un\’idea personale, ma nel tradimento entrano in gioco dinamiche e atteggiamenti che sono spesso voluti da chi tradisce, niente succede a caso e quelle che si trovano il giorno dopo, le scuse, sono tutte spesso vaccate storiche, molto spesso legate al senso di colpa… ci si prova a giustificare da soli, tristemente.
    Il fatto che i genitori insegnino che tradire è male, che esiste la monogamia, penso sia per dare dei valori ad un bambino che altrimenti crescerebbe senza sapere cos\’è bene e cos\’è male. Onestamente però non vedo nulla di trascendentale nel tradimento… a volte si fa prima a dire che l\’uomo tradisce perchè è chiavettiere e la donna perchè è una puttana, ma volendo esaminare le cose per bene, ci sono così tante sfaccettature e così tanti casi personali e paradossali, che rendono l\’argomento non un tabou, ma semplicemente una cosa che succede… l\’uomo potrebbe fare tante cose per evitarlo, ma come le scritture bibliche insegnano, l\’uomo è debole, e se i racconti fiabeschi sempre della bibbia ci parlano di Adamo che tradì Dio per una mela, figuriamoci cosa possiamo fare per un pezzo di gnocca…
     
    Presa coscienza di ciò… vi saluto.
     
    PS Oh, ma dove sono finiti i post interessanti? Questo sembrava un articolo di CHI o Novella 2000!

  9. Diana ha detto:

    Arieccoci qui!
    se tradire è "peccato"? dipende da cosa intendi per tradimento… e se intendi per tradimento l\’atto fisico in se, le cosiddette "corna" "consumate e straconsumate""da una botta e via"ecc.ecc., beh quelle dico io non esistono,  non esiste il "tradimento fisico" e basta, non esiste andare con una perchè il corpo "necessita" ecc ecc…e onestamente se esistessero (viva Dio!) non le reputerei "di per se" un tradimento. Anzi! Ben vengano quel genere di corna.
    Ma mi spiego meglio (onde evitare che al prossimo che mi si presenti dinanzi, note le mie idee facilmente fraintendibili, venga ingenuamente da pensare che io approvi il fatto di vedere sul mio bel capo un cospicuo numero di ramoscelli…il che se non altro risulterebbe assolutamente antiestetico;)). Di fondo c\’è che a nessuno piace essere dato del "cornuto", ancor di più avere difficoltà a passare sotto i famosi "portoni"(che fantasia!)…ma perchè? cos\’è che rode tanto in fondo? in fin dei conti cosa si perde con un paio di "corna fisiche"? la fiducia? l\’amore? beh che paroloni…semplicemente io dico…l\’"esclusività" su di un CORPO. Che, sta di fatto, non è nostro. Non lo è e non lo sarà mai. 
    E noi di cosa ci siamo innamorati, semplicemente di un corpo? Cosa DEVE essere prima di tutto "nostro" perchè ci sia Amore ma con la A maiuscola (di quelli che ti spinga a non tradire)? Io rispondo la mente,  niente di più…è la mente di quella persona che DEVE essere NOSTRA, i suoi pensieri, le sue idee…Il corpo è amato di conseguenza…e ritenuto "nostro" di conseguenza.
    Adesso, se esistesse un mondo in cui l\’uomo/donna potesse scindere all\’atto del tradimento la mente dal corpo…ben venga la poligamia…e le cosiddette "corna"! Lasciamo a casa, sul letto vuoto, a fianco di quelli del partner la nostra testa e il nostro cuore, e vaghiamo "corpi seminudi" in cerca della soddisfazione del piacere. Praticamente tante case vuote (senza corpi, i quali intanto vagano per le vie accoppiandosi qua e la), ma 2sole teste e 2 soli cuori sotto ogni tetto, nessuna in più.
    Non è il corpo della persona che amiamo che vogliamo nostro, al nostro fianco, bensì la sua testa. Del corpo , in un mondo così, ognuno può farsene ciò che gli pare (lasciando ai partner i i dovuti diritti di precedenza sulle altre/i). Tutto questo in un mondo fantastico in cui testa e corpo fossero non uniti (se non nell\’atto d"amore" con il proprio partner).
    Di contro c\’è però che noi viviamo sul pianeta terra, e siamo UOMINI non ANIMALI (con tutto il rispetto per loro…) e l\’uomo è corpo si, ma anche mente, ahimè INSCINDIBILI! e per tradire bisogna usare anche la TESTA su questa terra, bisogna volercisi trovare in quella situazione, a quella determinata ora e con quella determinata persona…NON ACCADE "CASUALMENTE", non prendiamoci in giro.
    E quindi, tutto qui: il tradimento fisico non è nulla a confronto di quello mentale, quello che ha spinto a voler tradire…del corpo ce ne frega (relativamente), quello che fa male è sapere che per il tempo che ha preceduto e accompagnato le "corna fisiche" (nei casi peggiori anche solo  per 10 min) la "TESTA" dell\’amato non era nostra… ma MOMENTANEAMENTE appoggiata su di un letto che non era il nostro! Perchè allora, pur amando, si tradisce? Io leverei il PUR AMANDO e farei una grande risata in faccia (con tanto di calcio in c**o al seguito) a chi mi dice "sono andato con lei…ma amo te"…perchè SE si ama, non si tradisce.
    Ciau, Dì "la puritana";)

  10. francescaromana ha detto:

    Ha ha ha ha ha! Feli sei il mio idolo, nonchè idol, (ido id i).
    g.

  11. Giuseppina ha detto:

    Ciao, ho visto che sei passato nel mio spaces….si, per fortuna arrivò anche la fine di quella settimana!!! Riguardo al tradimento, hai davvero ragione, ormai per molti è diventata una cosa normale, vallo a capire chi è sincero e chi no!!!Boh….Io credo faccia male…A presto. Ciao ciao 

  12. мαяιqυιтα ♠ ha detto:

    nel mio caso..è di famiglia.non c\’entra il rispetto dell\’altra persona.puoi aver talmente tanto rispetto da aver messo il rispettivo compagno sull\’altare,simbolo di perfezione…………….e appunto per questo cercare qualcosa di più………….terreno XD.
     
    ps e vi assicuro che dalla porta..SI PASSA,SI PASSA!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...