YO SOY EL FA’

Che confusione di idee…
avete presente i momenti nei quali vi sembra di non sapere più chi siate?!
Beh, è da un bel po’ che attraverso una di queste fasi cosmiche!
Devo ammettere però che la vastità del genere umano che mi circonda ha contribuito non poco a generare questo stato mentale!
Mi spiego: negli ultimi 12 mesi sono stato definito in tanti modi. Ovviamente sono certo della buona fede con cui ciascuno ha espresso il proprio parere; ma ciò non toglie che nella mia folle testolina regni un gran caos, in quanto a definizioni!
A detta del mondo, solo nell’ultimo anno, sono un ragazzo:
Immaturo
Molto maturo
Confusionario
Meticoloso
Pesante
Superficiale
Uno che non prende posizioni
Un paladino del cazzo
Un diplomatico “senza senso”
Un attaccabrighe
Intelligentissimo
Molto fesso
Solare
Ombroso
Affascinante
Un “cessetiello”
Uno “che arriverà in alto nella vita”
Uno “che non concluderà mai niente”
Pigro
Elettrico
Pazzo
Banale
Modello per i più piccoli
Cattivo esempio
Ottimo amico
Un bastardo
Trasparente
”Shadow man”
Colto
Ripetitivo

Sorprendente
Prevedibile
Troppo silenzioso (???)
Logorroico
Timido
Estroverso
Ambiguo
”come un libro aperto”
Complicato
Semplicissimo
Cinico
Troppo sensibile
Cacasotto
Bugiardo
Onesto
Imbroglione

Ma la dicotomia più sintomatica di tale confusione è senza dubbio:

ALTO (si, mi hanno definito alto…)
e
BASSINO

Sicuramente me ne sarò dimenticati alcuni!
In ogni caso vi posso giurare che tutti questi aggettivi mi sono stati rivolti in momenti seri! Posso, infatti, citarne ciascun autore!
Insomma miei cari amici, non voglio passare per uno che da’ eccessiva importanza all’idea che gli altri hanno di noi, ma effettivamente qualcosa non va’ se un solo individuo è foriero di sì tante definizioni!
Prevedo un lungo periodo di riflessione…
Mi troverete sul picco dell’eremita solitario! hihihi
Ciao belli

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

18 risposte a YO SOY EL FA’

  1. silvietta ha detto:

    Bibi in questa situazione mi ci sono ritrovata anch\’io, tuttora sono in fase meditativa…Quanti giudizi contraddittori che ho ascoltato! Per lo meno le critiche costruttive mi servono a migliorare certi aspetti del carattere…Ma non è affatto facile conoscere se stessi fino in fondo! Bacio :-*

  2. Luya ha detto:

    Hhihi.. ma tu non ti vedrai mai come ti vedono gli altri, nè gli altri ti vedranno mai in un unico modo.. Oddio.. defiirti alto e basso.. forse lì erano diottrie mancanti negli occhi 😀 Ma è del tutto normale!
    Per me che sono una supersensibilona, potresti essere insensibile, ma per un insensibile magari sei troppo sensibile (è n\’esempiooo)! Non angosciarti e scendi dall\’everest!
    Uno Nessuno Centomila docet!
    E\’ una stranezza, ma è anche un po\’ il bello delle persone. La loro diversità, nell\’essere e nel vederti.
    Baci Fa\’ confuso! ^_^ sei intelligentissimo!!! 😀

  3. Marea ha detto:

    Hey Bibi,
    si ho ben presente…è assurdo come possiao apparire agli occhi degli altri in modo così diverso..credo che ogni definizione sia soggettiva, ognun fa le sue considerazioni rispetto a ciò ceh lo circonda..forse…
    non sò..però sarebbe il caso che ognuno smettesse di guardare "l\’erba del proprio vicino"!
    Ciu Bibi!!!!!

  4. francesca ha detto:

    Secondo te ci sono più gocce nel mare o in un bicchiere d\’acqua?
     
    Risposta: in un bicchiere d\’acqua.
     (non si tratta di filosofeggiare, è scientificamente dimostrabile!)

  5. TaMaRa ha detto:

    Io sinceramente non ci vedo nulla di strano.
    In base alle situazioni che viviamo assumiamo un diverso atteggiamento che porta gli altri ad affibbiarci aggettivi senza pensarci troppo su.
    Così,se una volta hai avuto l\’ardire di raccontare qualcosa in più di te,sei diventato un libro aperto,tanto per citarne una.
    Se poi non sai bene chi o cosa sei e ti aspetti di \’dipingere\’un quadro di te attraverso le opinioni degli altri…Beh,è tempo perso Boccolone mio!
    Fossi in te sarei felice di essere così…variegato!(quasi più del gelato che mangio io di solito:D)
    Per la questione dell\’altezza…Per me che sono alta 1.50 tu sei un pezzo da novanta!!!!:D
    un beso Tamy

  6. Diana ha detto:

    Negli ultimi 12 mesi (ma anche di meno…) credo di averti "cucito" addosso, salvo poi scucire e ricucire di nuovo, almeno la metà degli aggettivi su scritti…belli, brutti, contraddittori. E questo perchè in diverse occasioni e in modi differenti hai deciso di rapportarti con me. E così hai fatto, in misura  maggiore o minore non importa, con tante altre persone.
    Ora, tu Vivi nel mondo, Agisci nel mondo, ti Rapporti con il mondo…è inevitabile che il mondo da fuori dica la sua, e la dica in 1000 modi differenti, quante sono le persone che rappresentano il tuo mondo…e (leggi tra le righe) quante sono le facce (differenti) che TU, caro fabri, decidi (come ciascuno d\’altronde) di mostrare ad esso (per tanti buoni motivi…), consapevole del fatto che sei tu, non l\’altro, a decidere con quale di questi aggettivi sarai poi definito…
    io sono certa che tu sai cosa c\’è dietro questa marea di dicotomie, che dentro quella testolina "boccolosa" tutta questa confusione in realtà non c\’è…ci sono solo 1000 faccine  giapponesi, tutte diverse, con le quali decidi di mostrarti a ciascuno a tua discrezione… non a quella altrui!
    Fai in modo che io ti veda in un modo ed io in quel modo ti vedrò… è tutto qui!
    Baci, Dì
     

  7. marica ha detto:

    homo mundus minor.

  8. alessandra ha detto:

    MIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII! Leggerò il tuo post con calma…ora ti rispondo dicendo: vai a vedere quel film e ascolta bene i dialoghi che sono il pezzo forte. Fantastici e scorrevoli! Poi mi dirai! Un baciotto e a presto!
    PS Vista la dritta ho la tessera onoraria? Quella che hai gli sconti, le previews, gli incontri con gli attori, vero?????dai, dai, dai!

  9. alessandra ha detto:

    Letto: uno, nessuno, centomila….
    Se ti va ho in progetto di fare l\’eremita sull\’Isola di Pasqua. Almeno mi abbronzo. Anche lì però serve la tessera del cineforum….;-P

  10. Lorenzo ha detto:

    sono un ragazzo:ImmaturoMolto maturoConfusionarioMeticolosoPesanteSuperficialeUno che non prende posizioniUn paladino del cazzoUn diplomatico “senza senso”Un attaccabrigheIntelligentissimoMolto fessoSolareOmbroso
     
    …siamo un po tutti fatti di contraddizioni 🙂

  11. francescaromana ha detto:

    ma come funziona?
    dobbiamo barrare le voci con cui siamo d\’accordo?
    cmq di sicuro non si può dire che tu non sia un uomo per tutte le stagioni (e pure le mezze)!
    g.

  12. Emma ha detto:

    Mi sorge una bruciante curiosità: quanto sei alto?

  13. emilia ha detto:

    perfetto…
    sei nello stadio perfetto
    per poter veramente trovare te stesso..CAOS!!!!
    OTTIMO!!!
     

  14. Felice ha detto:

    A volte l\’importante è non fregarsene troppo, lo hai scritto anche tu. Che abbia ragione Diana, o forse Silvia o forse Francesca… o forse chi che sia, ma a te che importa?
    E\’ giusto porsi delle domande, dalle domande si cresce o almeno ci si prova ma il più delle volte è utile tirare avanti e la vita da le risposte che ti aspetti, senza stare lì a chiedersi i perchè di questo o di quello. Poi lo sai sei in quel periodo che è definibile di "ammaraggio"; la tua imbarcazione è in fase di restauro, sei alla verniciatura. Ma potrebbe essere la prima mano di pittura o l\’ultima, questa barca se la metti in acqua, va\’… già va\’ da sola, senza bisogno di troppe accortenze.
     
    Nella vita come sul mare (e non sono un lupo di mare), non è importante la barca, quanti metri ha, quante persone ospita, se è un cabinato o una barchetta a remi e motore da 2 cavalli. L\’importante è avere il vento in poppa. Quel vento sono le risposte? No sono le domande. Tu fattene, ma non ti aspettare che a tutto ci sia un perchè, altrimenti rimarrai deluso e alla deriva.
    Non seguire le risposte che rappresentano in parte quella zona di secca della vita di ogniuno di noi… ma continua a credere nelle domande a prescindere da quali esse siano, a prescindere da quale fattore te le faccia sorgere e la tua barca andrà, col vento in poppa e tu da bravo marinaio saprai superare anche la tempesta.

  15. laura ha detto:

    Ciao! passavo di qui ed ho letto il tuo intervento.. mi sono fatta un\’idea di te(un\’altra da aggiungere all\’elenco?!) : secondo me dovresti smetterla di pensare a come ti definiscono gli altri e a cercare di definirti.. si è ciò che si decide di essere di fronte in ogni situazione! In fondo nn siamo nulla da definire siamo così siamo tutti così mutabili tutto ci cambia.. ciao!!!

  16. F A B ha detto:

    Ma io non credo di fregarmene troppo del giudizio altrui….Però non dite che il parere degli altri non influenza la nostra vita, perchè mi spiace, ma non credo sia vero!Saluto il visitatore (o la visitatrice) anonima con il calore che mi contraddistingue, pregando però chi volesse scrivere qualche commento, di lasciare almeno una firma, così da sapere con chi si sta interagendo!Grazie per la cortesia!A presto,Fa\’

  17. laura ha detto:

    Che senso ha lasciare una firma se nn sai chi sono??..vabbè un saluto caloroso anche a te!Là

  18. silvia ha detto:

    A volte il giudizio altrui è seomplicemente superficiale. Le persone che sono intorno a noi, come del resto noi stessi, viviamo in un periodo di pura pigrizia, soprattutto mentale, dove nessuno si sofferma a guardare e a capire chi si ha di fronte. Se le persone parlassero di meno e osservassero di piu imparerebbero molto. Sempre di fretta e con la voglia di svagarsi, da nn prendere mai sulserio chi si ha accanto o lo si fa nel momento sbagliato. Forse sei tutto quello, a seconda dei momenti che vivi, delle persone che frequenti, degli argomenti di cui parli. O forse nn sei nulla di tutto questo.
    Io a volte chiedo a chi mi circonda cosa pensa di me, come sembro.. e nn chi sono secondo loro! per un semplice motivo.. nessuno tranne io sa come sono. C\’è solo una persona nella mia vita che mi conosce quasi quanto me.. e a volte diventa difficile confrontarmi con lui, perchè sa cio che penso e prevede cio che farò.. e ti giuro.. in alcuni casi è imbarazzante.
    Altre volte nn ci riesce.. proprio quando vorrei che lo facesse.. quando nn trovo le parole per confidargli come sto.
    Ho in ogni caso imparato una cosa, nemmeno lo specchio, nel momento in cui ci riflettiamo, ci sta davvero riflettendo, perchè cio che siamo.. è nascosto nel nostro cuore.. e solo chi è davvero profondo ci si puo avvicinare, ma non arriverà mai a conoscerti sulserio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...